Sarà presentata al Parlamento Europeo una proposta per istituire una commissione che garantisca gli utenti on-line con un vero e proprio marchio Europeo per i siti di e-commerce. (Fonte Punto Informatico)

La proposta nasce dall’esigenza di definire degli standard che tutelino i consumatori, identificando i merchant e stabilendo un livello minimo di informazioni che questi ultimi devono dare tramite il sito. Si parla di identità del fornitore, l’indirizzo geografico, i dati di contatto e il codice fiscale.

Sicuramente sono informazioni, che associate ad una certificazione, possono dare più fiducia al consumatore, spero però che questa proposta vada oltre, come fatto in Italia dal progetto Sono Sicuro di AICEL, e tenga conto anche di altri fattori per questa certificazione, come la presenza di regole chiare per il recesso, l’informativa sulla privacy e le condizioni di vendita.

Sicuramente è da segnalare che questa attenzione verso l’e-commerce è un bene e sempre più persone scelgono di acquistare on-line.