google-analytics-enhanced-ecommerce

Al Google Analytics Summit 2014, il team di Google Analytics ha lanciato la versione beta di quello che diverrà uno strumento utilissimo per i negozi online, ovvero il modulo “Enhanced Ecommerce” all’interno di Universal Analytics.

Prima dell’avvento di Enhanced Ecommerce, era necessario creare un funnel usando le virtual pageviews per conoscere il flusso delle attività dell’utente all’interno del sito eCommerce. Ma con questa nuova funzionalità tracciare il percorso dell’utente sullo store online diventa semplice e non sarà più necessario creare manualmente funnel ed eventi ad hoc per comprendere il comportamento dell’utente.

In effetti, questa potente funzionalità aggiuntiva di Universal Analytics manda in soffitta il vecchio modulo eCommerce, considerato che consente di:

  • capire esattamente dove i tuoi utenti abbandonano il tuo sito
  • creare funnel personalizzati per il processo di checkout
  • migliorare l’attività di Product Management
  • raggiungere un’efficacia migliore sulle attività di Remarketing

Panoramica su 10 nuovi potenti report di Enhanced Ecommerce

1. Panoramica Ecommerce

 

Enhanced Ecommerce Overview

 

I report della panoramica eCommerce ti aiuteranno ad ottenere un’immagine complessiva di ciò che sta succedendo dal punto di vista dei ricavi. Mostra il fatturato totale, il tasso di conversione per qualsiasi range di date e il numero totale di transazioni, scontrino medio e quantità media acquistata. Mostra anche il report di marketing che fornisce una visione d’insieme su come le promozioni o le campagne stanno performando per lo store.

 

2. Comportamento d’acquisto

 

Shopping Behaviour Report

Questo report fornisce una visione approfondita sulla comprensione del punto in cui l’utente esattamente abbandona il processo di acquisto. Ogni step contiene il numero di visitatori alla sommità della singola fase ed il numero di utenti che abbandonano in fondo. Osservando l’immagine soprastante ci si accorge ad esempio dell’elevato numero di abbandoni allo stadio della visita alla scheda prodotto. Questo mostra che un grande numero di utenti osserva i prodotti ma non arriva al termine con l’aggiunta al carrello.

3. Comportamento sul checkout

 

Checkout Behaviour Report

 

Il percorso di checkout ti aiuterà ad scovare l’esatto step del funnel in cui gli utenti stanno uscendo dal sito all’interno del processo di checkout. I dati forniti da questo report ti consentiranno di incrementare il tasso di conversione in modo efficace.

 

4. Performance dei prodotti

 

Product Performance Report

 

Il report sulla performance dei prodotti risulta adesso migliorato e comprende ora dati aggiuntivi come il valore dei resi per prodotto, il numero di prodotti aggiunti al carrello rispetto al numero di dettagli-prodotto visti (detto anche “cart-to-detail rate”), il numero prodotti acquistati rispetto al numero di dettagli-prodotto visti (detto anche “buy-to-detail rate”).

 

5. Performance delle vendite

 

Sales Performance Report

 

Il report sulla performance delle vendite è stato anch’esso migliorato, e comprende adesso informazioni come il valore dei resi per ogni transazione, il valore delle tasse, dei costi di consegna e la quantità.

 

6. Product list performance

Il nuovo report sulla performance delle categorie di prodotti ti aiuterà ad identificare quale gruppo di prodotti sta ottenendo buoni risultati e quali no. E’ possibile creare regole e landing page per liste di prodotti, per vedere quali liste di prodotti sono migliori nel generare coinvolgimento degli utenti. Liste di prodotti possono essere usate per rappresentare pagine di prodotti, pagine di ricerca, pagine di upselling, pagine di cross selling.

Saranno disponibili nel report le seguenti metriche:

  • Viste per lista di prodotti (il numero di volte che il prodotto è stato visto all’interno di una determinata lista)
  • Click per lista di prodotti (il numero di volte che il prodotto è stato cliccato all’interno di una determinata lista)
  • CTR per lista di prodotti (numero di click/numero di viste)

 

7. Marketing: Promozioni

Se stai usando delle promozioni, per esempio banner che promuovono le vendite sulle pagine interne del tuo sito, allora puoi tracciare le loro visite, click ed CTR. Per abilitare il report sulle promozioni dovrai aggiungere il codice proposto nell’apposito articolo.

8. Marketing: Codice di Affiliazione

Il report sul Codice di affiliazione ti consente di tracciare fatturato, transazioni e valore medio degli ordini associati a siti affiliati che portano clienti al tuo sito. Per tracciare i siti affiliati per ogni acquisto, bisogna passare il nome dello store nei dati della transazione di acquisto, usando il seguente codice di esempio:

ga(‘ec:setAction’, ‘purchase’, { // Transaction details
‘id’: ’12345?, // (Required) Transaction id (string).
‘affiliation’: ‘Online Store’, // Affiliation (string).
‘revenue’: ’169?, // Revenue (currency).
‘tax’: ’0?, // Tax (currency).
‘shipping’: ’0?, // Shipping (currency).
‘coupon’: ‘FreeShipping’ // Transaction coupon (string).
});

9. Marketing: Coupon di prodotto

Il report sui Coupon consentono di vedere quanto efficaci siano i coupon a livello di prodotto in termini di fatturato, acquisti unici, ricavi dei prodotti per acquisto. Per tracciare il coupon sul prodotto per ogni acquisto, bisogna passare il valore del coupon con il seguente codice di esempio

ga(‘ec:addProduct’, { // Provide product details in an productFieldObject.
‘id’: ‘P123?, // Product ID (string).
‘name’: ‘Blue leather Jacket’, // Product name (string).
‘category’: ‘Men’s wear’, // Product category (string).
‘brand’: ”, // Product brand (string).
‘variant’: ‘blue’, // Product variant (string).
‘price’: ’1050?, // Product price (currency).
‘coupon’: ‘WINTERLSALE’, // Product coupon (string).
‘quantity’: 1 // Product quantity (number).
});
ga(‘ec:setAction’, ‘purchase’, { // Transaction details
‘id’: ’12345?, // (Required) Transaction id (string).
‘affiliation’: ‘Online Store’, // Affiliation (string).
‘revenue’: ’169?, // Revenue (currency).
‘tax’: ’0?, // Tax (currency).
‘shipping’: ’0?, // Shipping (currency).
‘coupon’: ” // Transaction coupon (string).
});

10. Marketing: Coupon sull’ordine

Puoi tracciare le medesime metriche sui coupon a livello di ordine con l’aiuto del relativo report di marketing. Il report del Coupon sull’ordine ti consente di vederne l’efficacia in termini di ricavi, acquisti unici e fatturato per acquisto. Per tracciare il coupon sull’ordine per ogni acquisto, il codice di esempio da passare è il seguente:

ga(‘ec:setAction’, ‘purchase’, { // Transaction details
‘id’: ’12345?, // (Required) Transaction id (string).
‘affiliation’: ‘Online Store’, // Affiliation (string).
‘revenue’: ’169?, // Revenue (currency).
‘tax’: ’0?, // Tax (currency).
‘shipping’: ’0?, // Shipping (currency).
‘coupon’: ‘FreeShipping’ // Transaction coupon (string).
});

 

Step per implementare Enhanced Ecommerce

Prerequisito: requisito preliminare ed imprescindibile per l’implementazione su Google Analytics del modulo Enhanced Ecommerce è il fatto che la proprietà deve essere migrata ad Universal Analytics (cioè dal vecchio script GA al nuovo codice UA).

I tre step da seguire una volta soddisfatto il necessario prerequisito sono

Step 1: abilitare Enhanced Ecommerce

Segui questi step per abilitare Enhanced Ecommerce:

  • vai alla sezione Amministrazione  del tuo account Google Analytics
  • nella sezione “Vista”, clicca su Impostazioni eCommerce
  • Attiva il pulsante “Impostazioni eCommerce ottimizzate”

 

enhanced_ecommerce_Setting

Step 2: etichettare il tuo funnel di checkout

Il report sul funnel di checkout ti dà una visione approfondita sul punto in cui i tuoi utenti stanno abbandonando all’interno del tuo processo di acquisto. Studiare l’esatto step di abbandono nel funnel ti aiuterà a migliorare le tue conversioni.

Dare un nome agli step del funnel di checkout è un’attività opzionale ma altamente raccomandata perchè aggiunge maggiore comprensibilità e funzionalità al tuo report. Differenti negozi eCommerce possiedono differenti stadi nel processo di checkout. I più comuni step nel processo di checkout sono:

  1. Checkout
  2. Login
  3. Spedizione
  4. Pagamento

Note: Se non etichetti le fasi del processo di checkout, queste appariranno di default nominate come Step 1, Step 2, Step 3 etc.

Naming Check-out Funnel

Step 3: Aggiungi il codice di tracciamento

Per abilitare Enhanced Ecommerce sul tuo sito dovrai implementare i seguenti codici:

Ecco la documentazione di Google cui puoi fare riferimento quando aggiungerai il codice.

 

Conclusioni:

Da quando il modulo Enhanced Ecommerce è disponibile, la decisione di utilizzarlo al posto del vecchio modulo eCommerce è diventata pressochè imprescindibile, considerato il numero ed il livello di approfondimento dei report addizionali messi a disposizione nonchè la relativa facilità di implementazione che può essere effettuata con pochi e semplici settaggi tramite appositi plugin per le varie piattaforme CMS eCommerce.

Il rapporto costi/benefici di tale operazione è molto conveniente tenuto conto della quantità di documentazione e strumenti di implementazione gratuiti e dell’efficacia in termini di analisi dei nuovi report che, soprattutto sul versante “funnel” fanno risparmiare anche molto tempo e fatica rispetto alla tradizionale impostazione manuale.

Peraltro, stante la lentezza con cui questa relativa novità viene implementata dalla maggior parte dei business online, passare ad Enhanced Ecommerce può rappresentare anche un valido elemento di vantaggio competitivo, grazie alle migliori decisioni, rispetto ai vostri competitor, che potrete assumere sulla base di questo potente strumento.