ecommerce per cmsDopo aver parlato delle soluzioni e-commerce entry level e delle integrazioni e-commerce per WordPress, che permettono di trasformare la più nota piattaforma di blogging in un negozio on-line dalle poche pretese, si inizia a fare un po’ più sul serio: ecco una rapida carrellata delle integrazioni dedicate al commercio elettronico riservate ai CMS più noti, come ad esempio Drupal o Joomla, e meno noti.

Soluzioni E-commerce per Drupale-commerce per drupal

Di base per Drupal sono disponibili due diverse integrazioni e-commerce: Ubercart & Drupal e-Commerce.
Tra i due, a nostro avviso Ubercart è il più semplice da gestire, oltre al fatto che dal punto di vista delle feature disponibili risulta abbastanza completo e, soprattutto, può contare su una community di supporto particolarmente attiva.
Eventualmente è disponibile anche UberInstaller, un utilissimo wizard online che si occuperà dell’installazione di Ubercart.

Anche Drupal e-Commerce permette una configurazione dello store abbastanza intuitiva, soprattutto per i più avvezzi ai moduli Drupal e, infatti, è costituto da un pool di moduli dedicati a trasformare Drupal in un negozio online.

Per gli smanettoni è disponibile un’integrazione tra Drupal e Zen Cart ancora non disponibile al pubblico: si tratta di un progetto relativamente recente rivolto agli sviluppatori, grazie al quale sarà possibile portare tutte le funzionalità di Zen Cart, noto software open source per la realizzazione di siti e-commerce, su Drupal.

In ogni caso vi suggeriamo di affidarvi a sviluppatori professionisti, in modo tale da evitare, o contenere, ogni rischio durante l’installazione o l’impiego a regime del vostro negozio online realizzato con Drupal, anche perché entrambe le soluzioni sopra indicate sono molto integrate con il core del CMS.

Soluzioni E-Commerce per Joomlae-commerce per joomla

VirtueMart è una soluzione e-commerce open osource sviluppata per Joomla e il fratellino Mambo, sicuramente la più conosciuta e stabile per questi CMS, coi quali si integra molto bene e, anche grazie all’impiego di Ajax, è possibile arrivare alla realizzazione di un sito e-commerce di discreta qualità, soprattutto se ci lavorerete un po’ lato SEO e usabilità.

Non sapete da dove partire per integrare un e-commerce in un cms?
Beh, usatene uno dove CMS e E-Commerce siano già integrati: SilverStripe!
SilverStripe è una soluzione open source particolarmente user friendly, anche lato admin: non vi aspettate estensioni o funzionalità complesse, ma se non avete esigenze particolari potrebbe meritare un rapido test, anche perché l’installazione è veramente molto semplice e veloce.

Altre due interessanti alternative allo strapotere, almeno dal punto di vista della loro notorietà e come base installata, di Joomla e Drupal, possono essere ritrovate in soluzioni e-commerce per i framework più conosciuti nel mondo degli sviluppatori, come Django e Ruby on Rails.

satchmo, ecommerce per djangoNonostante Django sia perlopiù noto nel microcosmo degli sviluppatori, è comunque disponibile la soluzione e-commerce ad esso dedicata: Satchmo, aggiornato alla versione 0.9 nell’ottobre del 2009, è la soluzione sufficientemente flessibile e molto solida realizzata in Python per Django. Al momento gli e-shop realizzati con l’accoppiata Satchmo + Django non sono molti, ma la base installata sta crescendo molto rapidamente.

spree, e-commerce per ruby on railsSpree è invece l’integrazione e-commerce per Ruby on Rails: template di default accattivanti sia per l’area pubblica sia per il pannello di amministrazione, la potenza di Ruby on Rails a supportare la base di questo flessibile carrello e-commerce.

State già utilizzando un CMS tra quelli mensionati in questa pagina o avete familiarità con uno dei framework ai quali vi abbiamo accennato?
Bene, potete affacciarvi al mondo dell’e-commerce, magari supportati da validi (e modesti!) consulenti come noi. 🙂

Volete partire da 0 con la realizzazione di un e-commerce ben strutturato, per poi aricchirlo di funzionalità avanzate utilizzando una soluzione open source rivolta specificatamente al commercio elettronico?
Ottimo, non vi perdete il prossimo post! 😉