Mai come quest’anno è interessante osservare i dati relativi ai global trend 2021 di cui andremo ad analizzare le principali evidenze. La propensione all’ecommerce varia in base alle varie fasce di età come possiamo vedere dalla slide sottostante.

La generazione Z e Millennials ha una propensione maggiore per gli acquisti online rispetto ai baby boomers ( 16-24 anni) ; le donne nella fascia di età 25-34 e 35-44 hanno la tendenza più alta di acquisti 79,9% rispetto agli altri.
Molto interessanti sono i dati relativi al mondo del gaming la Generazione Z con il 92%-95% è il cluster con la percentuale più alta, ma sono interessanti anche i dati relativi alla popolazione senior, infatti oltre due persone su tre nella fascia 55-64 afferma di giocare ai video games. Questi dati sono molto interessanti per quanto riguarda le varie forme di adv e su dove poter intercettare il proprio pubblico di riferimento.

Oltre tre persone su 4 hanno acquistato qualcosa online nell’ultimo mese.
Il settore Fashion e Beauty rappresenta il settore maggiormente redditizio con oltre 665 miliardi di dollari spesi, seguito dal settore Hobby e Food. Nell’ultimo anno a differenza degli anni precedenti è il settore Travel ad aver subito la maggiore flessione -51% mentre gli altri settori sono tutti in crescita soprattutto il settore Food e Personal Care che ha fatto registrare un incremento del +41%.

Un altro dato interessante è vedere come la percentuale di ricerca di un prodotto o servizio online sia dell’81,5% seguita da un 76,8% di acquisti effettuati.

Per quanto riguarda i pagamenti online sono gli uomini ad effettuare la maggior parte delle transazioni 30,3% mentre le donne 27,7%
Ad effettuare i pagamenti attraverso i Mobile Payments sono gli siano gli uomini nelle le fasce di età 25-34 anni (33,5%) e 35-44 anni (34,1%)

Prospettive 2021:

Nel 2021 i brand useranno sempre di più i vari tools di streaming per avvicinare i clienti ai prodotti, lo shopping online andrà nella direzione di rendere l’esperienza del cliente sempre più divertente e coinvolgente. I brand sfrutteranno sempre di più i canali social e la ricerca come fattori chiave per farsi trovare dagli utenti e proporre i propri prodotti.