Uno sguardo d’insieme:

Mobile: il 66,6% della popolazione mondiale utilizza telefoni cellulari. Nell’ultimo anno abbiamo assistito ad una crescita dell’1,8% ovvero 93 milioni di persone hanno avuto accesso ad un telefono cellulare per la prima volta nel corso del 2020.

Internet: rispetto a Gennaio 2020 si è avuto un incremento del 7,3% ( 316 milioni) di persone che accedono ad internet.

Social media: il 53% della popolazione mondiale utilizza i Social Network. Nel corso del 2020 abbiamo assistito ad un incremento del 13%, (pari a 490 milioni di persone) che utilizzano i social network.

  • Focus on Social Media:

Gli utenti che utilizzano i social sono cresciuti del 13% nel corso dell’ultimo anno, parliamo di circa 15 persone al secondo, oltre 1,3 milioni di persone ogni giorno. In totale sono circa 4,2 miliardi di persone ad essere connesse tramite i social.

Il tempo speso sulle piattaforme social continua a crescere attestandosi a 2 ore e 25 minuti al giorno, negli ultimi 3 anni la crescita è stata di circa 5 minuti ogni anno.

Il 98% degli utenti che utilizzano una piattaforma social è attivo anche su un’altra piattaforma: l’84% degli utenti di età compresa tra i 16 e i 64 anni che utilizza TikTok utilizza anche Facebook mentre il 95% degli utenti tra i 16 e i 64 anni che utilizza Instagram utilizza anche YouTube. Facebook si conferma essere il social network più utilizzato, seguito da YouTube, WhatsApp e Fb Messenger.

Sia su Facebook che su Snapchat sono gli over 65 ad aver registrato l’incremento più significativo + 25% rispetto al 2020.

  • Come cambia la ricerca:

La principale ragione che spinge gli utenti a connettersi è la ricerca di informazioni, il 98% degli utenti online utilizza infatti di default la i motori di ricerca.

Le interfacce voice, per il 45% degli utenti, sono una valida alternativa ai motori di ricerca. Gli utenti utilizzano molto anche la ricerca per immagini, circa un utente su tre infatti utilizza strumenti di image (come Pinterest o Google) sui propri dispositivi mobili.
La crescita più significativa però riguarda la Social Search, infatti il 45% degli utenti
utilizza le piattaforme per cercare informazioni su prodotti o servizi, la Generazione Z utilizzata la Social Search per oltre super il l 50% delle ricerche, sorpassando così i motori di ricerca tradizionali.

Per quanto riguarda la ricerca di informazioni sui brand da parte degli utenti sono molto interessanti le due slide sottostanti. Dai dati emerge come la ricerca tramite motori di ricerca sia la più praticata per il 53,1% degli utenti a seguire troviamo i social networks 44,8%, recensioni 39.3%, sito ufficiale dell’azienda 36,4%. Tali dati subiscono delle variazioni in relazione alle fasce di età. Possiamo infatti vedere come nel cluster 16-24 anni la percentuale di ricerca attraverso i social networks (53,2%) supera la ricerca attraverso i motori (51,3%). Nelle fasce di età più senior ( 45-64 anni) la ricerca attraverso i motori supera quella effettuata attraverso i social.

Un altro dato interessante è vedere come non ci siano rilevanti differenze tra i diversi cluster per quanto riguarda la ricerca dei prodotti online prima del loro acquisto. Questo dato è molto interessante poiché ci dimostra come ormai sia un comportamento acquisito che coinvolge tutti gli utenti indipendentemente da genere ed età.

Mediamente un utente passa online circa 7 ore al giorno, 1 ora e 31 minuti ad ascoltare musica, 2 ore e 2 minuti a leggere articoli, 1 ora e 12 minuti a giocare con i videogames. Il podcast è fortemente in crescita, questo trend è stato sicuramente favorito dal lockdown che ha spinto molti utenti ad ascoltare contenuti digitali come corsi di lingua o audio letture, in Italia 1 persona su 4 li ha ascoltati nell’ultimo anno.