Usabilità eCommerce: Home page

 

La Home Page non è solo la “porta di accesso” ad ogni sito tradizionale ma, nel caso di un eCommerce rappresenta anche, frequentemente, la pagina di atterraggio più utilizzata dagli utenti del tuo shop online per incominciare il proprio processo di acquisto. In altre parole, una Home Page intuitiva e accattivante è nell’interesse non solo dei vostri utenti, ma principalmente nel vostro: siete online per vendere giusto? E cominciare con il piede giusto aiuta parecchio. Scopriamo quali sono le best practices consolidate per una Home Page usabile del tuo sito eCommerce.

Perchè la Home page del tuo sito eCommerce DEVE essere usabile

Di solito la Home page rappresenta la pagina con il maggior numero di visite da parte degli utenti ma anche, e soprattutto, la pagina di atterraggio più utilizzata. Questo significa che è la prima pagina del sito che gli utenti vedono ed è quindi necessario che tale pagina, come la facciata di una casa, dia una buona prima impressione, perchè difficilmente gli utenti vi daranno una seconda possibilità.

Inoltre, si tratta quasi sempre del primo step del processo di acquisto dei vostri utenti, ed è quindi importante che possano partire con il piede giusto: in effetti, la Home page è di solito che si indicizza meglio sui motori di ricerca, quindi se la maggior parte delle vostre visite arrivano da traffico organico, o comunque fonti di traffico che atterrano su tale pagina, diventa assoluatemente necessario garantire una fruizione semplice ed intuitiva.

 

Best practices per una Home page usabile nel tuo shop online

Vediamo quali sono le convenzioni più consolidate di usabilità che rendono la Home page dello shop online intuitivo e facile da usare:

1. Brand Identity

Una Home Page usabile identifica chiaramente alcuni elementi quali: chi sono? – cosa sto offrendo? – perchè gli utenti dovrebbero acquistare sul mio sito. Molto spesso le aziende stesse che vendono online sono le prime a non aver ben chiare le risposte a queste domande, nonostante sia importante farle scaturire da un opportuno piano di marketing ben prima di atterrare online. E gli utenti, potete starne certi, se ne accorgono e, salvi casi rari, volano su un altro sito eCommerce. D’altra parte, ci sono talmente tanti altri negozi online che vendono prodotti simili al vostro e passare da uno all’altro è così facile che se non catturate l’utente sin dall’inizio, ben difficilmente la visita di trasformerà in una vendita.

Come minimo, allora, avrete bisogno di:

  • un logo accattivante ed esplicativo: definisce il tono del sito e lo rende riconoscibile. Per essere usabile DEVE stare nell’angolo in alto a sinistra della pagina e linkato alla URL della Home Page (più raramente può trovarsi anche al centro).
  • una Unique Selling Proposition efficace e ben visibile: è questa la “promessa di acquisto” che definisce il vostro posizionamento rispetto a decine di altri potenziali concorrenti. E’ elemento imprescindibile per “ancorare” gli utenti al vostro sito e deve quindi essere fisso e ben visibile in alto nell’header della pagina, solitamente a sinistra, sotto il logo, oppure anche sfruttando l’onnipresente “bannerone” che la maggior parte dei siti utilizza come slider.
  • una pagina di “Chi Siamo”: serve a presentare l’azienda ed i suoi valori. In questo spazio viene chiarita la mission che giustifica l’esistenza dell’azienda e conferita credibilità alla reputazione della medesima. Solitamente, questa pagina viene epilogata in un menù secondario all’estrema sommità dell pagina: anche se in caratteri di piccole dimensioni, gli utenti sanno dove cercare questa pagina.

 

2. Navigazione principale

Il menù di navigazione principale è lo strumento più importante tramite il quale gli utenti raggiungono l’obiettivo per cui sono sul vostro sito, cioè i prodotti che desiderano acquistare. Fallire nel design del menù principale non rende la vostra Home page poco usabile. La rende pressochè inservibile.

Un menù di navigazione ben progettato sotto il profilo dell’usabilità deve essere, come minimo, caratterizzato da:

  • una categorizzazione efficace e omogenea: ci sono diversi criteri per raggruppare i prodotti in vendita (per compiti, per argomento, per utenza), la scelta del quale dipende dalle preferenze di navigazione dei vostri utenti (che voi conoscete bene, giusto?). Ciò da cui non si può prescindere è una categorizzazione efficace (ossia scegliere il criterio preferito dalla maggior parte degli utenti) e omogenea, cioè che applica uniformemente a tutte le voci di menù il criterio prescelto. E’ buona norma non “mischiare” più criteri di categorizzazione, anche se alcuni siti adottano tale soluzione.
  • un labelling predittivo: le “etichette” che mettete sui pulsanti del menù devono far prevedere chiaramente agli utenti dove li porteranno. Decisamente meglio evitare etichette che “non dicono nulla” o, peggio, etichette fuorvianti
  • un numero di alternative non eccessivo: se avete un sito eCommerce probabilmente avrete probabilmente sentito parlare della “regola dei tre click”. Ebbene, meglio dimenticarla. Gli utenti preferiscono affrontare un  numero maggiore di click in sequenza, se questo alleggerisce il carico cognitivo richiesto loro per raggiungere il proprio obiettivo. Vivamente sconsigliato, dunque, progettare un menù di navigazione con un numero di voci eccessivamente elevato allo scopo di ridurre la profondità di navigazione.
  • una collocazione opportuna: il menù di navigazione principale si trova quasi sempre in alto a suddividere l’header dal corpo della Home Page, secondo la classica disposizione orizzontale delle voci.

 

3. Search e Carrello 

L’icona del Carrello (o della Shopping bag) è il simbolo che più di ogni altro fa capire immediatamente agli utenti che si trova in un sito eCommerce. E’ quindi fondamentale che sia presente e ben visibile nella sua collocazione “classica”, nell’angolo superiore destro della pagina, ma anche:

  • persistente, ovvero presente in ogni pagina del sito, nella medesima posizione
  • contrassegnato da un’icona che sia ben riconoscibile dagli utenti: di solito si tratta del tipico “carrello della spesa” ma può anche essere talvolta una “shopping bag” o comunque un simbolo che gli utenti del sito possano riconoscere in maniera immediata come icona del “Carrello”

 

La funzione di Search è la seconda modalità di reperimento dei prodotti sul sito dopo la classica navigazione tramite il menù principale. E’ ormai imprescindibile su ogni sito eCommerce, ma diventa assolutamente indispensabile su siti che presentano un catalogo particolarmente ampio, per abbreviare sensibilmente i tempi di ricerca. Una buona funzione Search deve quindi essere:

  • presente (se c’è è già qualcosa)
  • facile da usare: la casella di Search ben fatta assomiglia quanto più possibile a quella di Google. Non re-inventate la ruota da capo!
  • fornito di auto-completamento che suggerisce i risultati più probabili durante la digitazione
  • provvisto di un algoritmo di ricerca robusto
  • di dimensioni ben visibili e collocato nella classica posizione in cui gli utenti si aspettano di trovarlo (in alto a destra o al centro, di solito immediatamente alla sinistra dell’icona del Carrello)

Importante completare la funzione di Search con una buona pagina di “Risultati non trovati” che aiuti gli utenti a riprendere la navigazione in caso non venga fuori il risultato cercato

 

4. Corpo della pagina

Considerato che il vostro sito è un negozio online, è buona norma in termini di usabilità proporre una selezione di prodotti già nel corpo della Home Page: si tratta di un listing necessariamente limitato ma che consente agli utenti di poter visionare sin da subito prodotti particolarmente interessanti per lui, ad esempio Nuovi Arrivi, Offerte Speciali o “proposte della settimana” (sbizzarritevi con proposte pensate per i vostri utenti)

 

5. Trust & credibility

Quando si tratta di acquistare online, gli utenti sono spesso (giustamente diffidenti): è molto più facile fidarsi di un negoziante di fiducia che si incontra di persona, no? Acquistare online implica quindi un notevole lavoro di “rassicurazione” dell’utente, sia per quanto riguarda le operazioni di pagamento che l’effettiva qualità dei prodotti etc.. Bisogna in altre parole guadagnarsi la fiducia degli utenti con strumenti appunto di “trust & credibility”: pensate all’efficacia che riveste sotto questo profilo mostrare tramite un tool apposito (tipo Zoorate, Feedaty e Ekomi) le recensioni degli utenti che hanno già acquistato, oppure un numero verde utile per rispondere in tempo reale ai dubbi dei tuoi utenti. Allo stesso modo, influiscono positivamente sulla fiducia che gli utenti riporranno nel vostro sito eventuali certificazioni ottenute, qualora rilasciate da organismi ufficiali e ampiamente riconosciuti.

Questi “supporti di credibilità” sono generalmente mostrati in maniera chiaramente visibile, anche se meno invadente possibile, nell’header dell’Home page o, talvolta, anche nella “spalla destra”, ossia la colonna che si colloca su tale lato della pagina.

 

6. Info generali sulle condizioni di vendita

Ci sono informazioni relative alle condizioni non solo obbligatorie per legge ma anche fondamentali per chiarire all’utente cosa aspettarsi rispetto alle varie fasi del processo di acquisto: condizioni di spedizione, di pagamento, modalità e condizioni di reso e restituzione devono essere non solo presenti, ma anche ben scritte per essere facilmente comprensibili agli utenti. Devono riportare in maniera semplice ma dettagliata tutte le info necessarie e, soprattutto, essere facilmente reperibili laddove gli utenti si aspettano di trovarle, cioè nel footer e, possibilmente nel menù secondario che si trova di solito alla sommità della pagina.

 

Conclusioni

La Home page del tuo sito eCommerce DEVE essere usabile. Dovrebbro esserlo tutte le pagine del sito, ma soprattutto se la Home page rappresenta la landing page più frequente, è con essa che vi presentate ai vostri utenti, ed ogni volta avete solo pochi secondi per catturarne l’attenzione e la fiducia con una pagina iniziale intuitiva e facile da usare.

In linea di  massima, nella maggior parte dei casi, la frequenza di rimbalzo del sito e il tasso di conversione tendono a dipendere in modo diretto dal livello di usabilità della Home page del sito.

Se avete un sito eCommerce, ma la vostra Home page non risulta usabile (ovvero: quanto avete appena letto vi suona del tutto nuovo), probabilmente vi occorre un corso di Usabilità eCommerce. Pensateci per tempo: gli utenti che visitano il vostro sito non aspettano!