Uno dei principali motivi per cui un sito ecommerce non raggiunge risultati soddisfacenti a livello di tasso di conversione delle visite è la scarsa usabilità del medesimo. Un’interfaccia disordinata ed un processo di acquisto strutturati in modo poco intuitivo e funzionale rendono infatti spesso difficile ai potenziali clienti la conclusione di un acquisto che essi avrebbero intenzione di concludere, ed anche velocemente. Ecco perchè questo articolo propone le 9 linee guida fondamentali che ogni sito ecommerce dovrebbe utilizzare per essere “usabile” da parte degli utenti.

1. Navigazione: rendila semplice. Non confondere il tuo cliente

La tua struttura di navigazione è un complesso labirinto nascosto sotto una complicata serie di click? Se sì, è il più grande errore strategico in sito ecommerce. Una chiara struttura di navigazione consentirà una fruizione senza intoppi e senza sforzi che incoraggia i visitatori a continuare l’esplorazione del sito e li trasformerà probabilmente in visitatori ricorrenti del sito. Bisogna applicare un approccio tattico alla struttura di navigazione del tuo sito per assicurare che i clienti riescano a comparare i prodotti, individuare le informazioni ed effettuare pagamenti con il minimo di click.

 

e-commerce-usability-guidelines-navigation

2. Homepage: parti con il piede giusto sin dall’inizio

La tua Homepage speso crea la prima impressione nella mente dei visitatori, almeno rispetto a quelli che hanno cominciato a navigare il tuo sito attraverso la classica “porta d’ingresso”. E’ particolarmente importante che i visitatori del sito possano trovare esattamente ciò che stanno cercando già al momento in cui arrivano. I siti ecommerce hanno bisogno di mostrare numerose offerte di prodotti piuttosto che far vedere solo uno o due prodotti sulla homepage. Mostrando solo pochi prodotti sulla Home page, stai restringendo sin dall’inizio la scelta del cliente.

 

e-commerce-usability-guidelines-homepage

3. Visibilità del font della pagina prodotto: cattura l’attenzione del visitatore

Una giusta combinazione di colori, oltre a corretti dimensione e colore dei caratteri assicurano che i visitatori non  abbiano alcun problema nel consultare i dettagli dei prodotti e che trovino le informazioni rilevanti che stanno cercando nel minor tempo possibile. Per questo, ogni elemento dovrebbe essere progettato per raggiungere questo obiettivo.

 

e-commerce-usability-guidelines-font

4. Pulsante “Aggiungi al carrello”: l’azione finale ad un solo click di distanza

Molto spesso, il pulsante “Aggiungi al Carrello”, ovvero il pulsante che conduce alla conversione su un ecommerce è o non ben progettato oppure non posizionato strategicamente per catturare l’attenzione del cliente potenziale . La selezione della forma, del colore, del font del testo ed il copy sono tutti elementi che contribuiscono a scatenare l’azione finale. Assicuratevi che il pulsante “Aggiungi al carrello” sia accattivante, nella posizione consueta ed evidente rispetto agli altri elementi sulla pagina prodotto. Le funzioni meno importanti dovrebbero essere contrassegnate da bottoni di colore meno appariscente o da semplici link di testo.

 

e-commerce-usability-guidelines-add-to-cart

e-commerce-usability-guidelines-add-to-cart-2

5. Visibilità del font: un errore costoso

Un’altra guideline dell’usabilità ecommerce spesso trascurata è la selezione delle caratteristiche del testo. Decidere la tipologia di font, la dimensione ed il colore da usare può essere  molto difficile. Puoi spendere migliaia di dollari nella migliore piattaforma ecommerce e affidarti ai più costosi sviluppatori per una ottima performance tecnica del sito, ma esso non darà risultati se questo fondamentale aspetto di web-design viene trascurato.

 

e-commerce-usability-guidelines-font-visibility

6. Navigazione primaria: accesso veloce garantito

E’ ugualmente importante avere una navigazione primaria intuitiva e coinvolgente così che gli utenti possano trovare le informazioni che stanno cercando velocemente con il minor sforzo in termini di click. Più facile e interessante rendete la navigazione primaria per il vostro pubblico, più probabile sarà la loro permanenza sul vostro sito, l’acquisto dei prodotti che stanno cercando, ed il ritorno sul vostro sito in futuro. Una navigazione primaria concepita in maniera scorretta semplicemente non funzionerà.

 

e-commerce-usability-guidelines-primary-navigation

7. Credibilità: la chiave è ottenere la fiducia degli utenti

Gli ecommerce si basano sul fondamentale principio della credibilità. Allo scopo di ottenere la fiducia del cliente è molto importante studiare la psicologia degli utenti. La mancanza di una connessione sicura o di una certificazione da parte di una società specializzata indipendente può allontanare gli utenti dall’acquistare sul tuo negozio online. Le attività online devono fornire garanzie contro l’abuso su dati e informazioni confidenziali e mostrare chiaramente i termini della privacy. Un modo per rassicurare gli utenti è ad esempio la presentazione di esperienze da parte di testimonial (reali, naturalmente). E’ allo stesso modo importante che tu comunichi chiaramente le modalità per mettersi in contatto con la tua azienda, come un numero verde o una chat in tempo reale.

 

e-commerce-usability-guidelines-trust

8. Offerte speciali: non mostrate le migliori offerte da ultimo

I potenziali clienti cercano offerte speciali, sconti e affari vantaggiosi. Non abbiate paura di ostentare offerte speciali sin dalla Home page. Sarà più facile che i clienti li notino subito e la conversione vada a buon fine al primo colpo. Ricordate che l’obiettivo del sito ecommerce non è solo una migliore esperienza di utilizzo, ma anche un incremento delle vendite e un miglioramento dei risultati operativi.

 

e-commerce-usability-guidelines-special-offers

9. Breadcrumbs: dove mi trovo

Cosa sono le breadcrumb? E’ una navigazione testuale che mostra la tua attuale collocazione all’interno della gerarchia del sito. Se il tuo sito ecommerce attuale non ha le “briciole di pane” (simpatica metafora presa della fiaba di Pollicino, ricordate?) potrebbe derivarne un effetto di disorientamento per il cliente. Il cliente potrebbe sentirsi perso in un labirinto di prodotti, incapace di trovare la sua esatta posizione nel sito. Le breadcrumb aiutano a ridurre gli abbandoni del sito ed evitano che il cliente “esca di strada” mentre sta per concludere un ordine.

Non solo fornisce la tua collocazione all’interno del sito, ma offre anche una scorciatoia veloce all’interno della gerarchia del sito per tornare a livelli precedenti del percorso di navigazione effettuato. E’ un elemento di navigazione standard ormai nella maggior parte dei siti ecommerce ben progettati.

 

 

e-commerce-usability-guidelines-breadcrumbs

Conclusioni

Il successo dei siti ecommerce risiede nel migliorare l’esperienza di navigazione, rendendola semplice, e nel conquistare la fiducia dei clienti. Questo si tradurrà non solo nel convertire click potenziali in effettive transazioni, ma influenzerà anche fortemente i cliente a visitare di nuovo il tuo sito in futuro.