Facebook Advertising è un’opportunità strategica per le aziende. Molte sono infatti le tipologie di ads da attivare per coinvolgere utenti durante tutto il funnel di acquisto. Dalla lead generation al remarketing per incrementare customer base e sales. Il colosso di Zuckerberg offre anche libertà di contenuti per la creazione delle ads facilitando la creatività delle Aziende nell’esprimere il valore ed il mondo del proprio brand e prodotti. La potenza di Facebook sta anche nella vastità della sua community. Dei 30 milioni di italiani che navigano al mese, 28 milioni accede a Facebook almeno una volta al mese – affermato da Luca Colombo CEO di Facebook Italia in questo articolo de Il Sole 24 Ore.

Quali saranno i trend pubblicitari per il 2017?

Le ads saranno “Video First”

 

 

Il 2016 è stato il boom dei video in diretta. Facebook dichiara infatti nella sua Newsroom, l’elevato bacino di utenti che ha prodotto video per motivi familiari, aspiranti musicisti per diffondere la propria musica, chef per mostrare il proprio lavoro. Forte del maggior utilizzo da parte degli utenti di Facebook Live Video, la piattaforma sta investendo per creare contenuti accattivanti per gli utenti. Come il colosso avanza questa adozione di tool per gli editori, marche, pagine, ci sarà la possibilità per gli inserzionisti fare girare le pubblicità durante gli eventi video. Facebook è infatti responsabile per la produzione di migliaia di eventi live al giorno. E’ quindi logico che voglia monettizzare con le inserzioni. Più eventi in diretta, più coinvolgimento e più integrazione delle pubblicità durante i video Live.

 

Maggiore copertura su Instagram 

Facebook è un canale pubblicitario potente anche per la sua unione con Instagram. Gli inserzionisti hanno infatti la possibilità di fare girare gli annunci sul social network delle immagini direttamente dal Power Editor. La creazione delle ads è ancora pressoché semplice nella copertura e nella targhetizzazione vincolata a quella prevista per le inserzioni su Facebook.
Il 2017 sarà l’anno in cui saranno disponibili più strumenti per fare visualizzare gli annunci ad un pubblico ancora più rilevante e segmentato. Maggiore abilità nella clusterizzazione resa possibile grazie a nuove features di interessi che potranno essere selezionati nello stesso modo in cui si creano le ads di Facebook.

 

Local, local, local

Con le conversione online è facile attribuire la sorgente grazie ai numerosi strumenti di Google Analytics. Ma quando si parla di negozi fisici come si fa a capire quante persone lo hanno visitato a causa di un annuncio pubblicitario? Facebook è già in grado di mostrare le inserzioni agli utenti che si trovano in prossimità di un negozio. Nel 2017 sarà possibile fare vedere  un annuncio ad un utente che si è trovato nel luogo promosso i giorni successivi rispetto alla circolazione dell’ads. Informazioni delicate sulla privacy degli utenti. E la grande sfida per Facebook sarà avere accesso a questo tipo di dati. Ve da sé che, una volta lanciate le inserzioni local con queste nuove features, i limiti fra online e offline saranno ancora più dilatati.
L’attribuzione delle conversioni di un negozio online sarà ancora più precisa.

 

Nuovi trend di Facebook Marketing sono in atto per l’anno appena iniziato. Maggiori possibilità per gli inserzionisti di promuovere i propri prodotti con strumenti più puntuali. Per b2commerce la sfida fare crescere i Merchant nostri clienti con attività di Social Media Marketing efficaci producendo risultati e valore per l’Azienda.
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata oppure scrivici.