Nuovo credito d’imposta 2018: formazione dipendente 4.0.

Nella nuova legge di bilancio 2018 fa il suo ingresso il credito d’imposta per la formazione dipendente 4.0. Capiamo meglio a chi si rivolge e chi può beneficiarne.

Potranno usufruire del nuovo credito di imposta TUTTE le imprese, indipendentemente dalla forma giuridica e dal settore economico in cui operano, che nel corso del 2018 faranno spese per l’acquisizione o il consolidamento, da parte dei propri dipendenti, di conoscenze nel settore delle tecnologie.  L’incentivo, pari al 40%, ha durata temporanea e compete in relazione al costo del personale dipendente per il periodo in cui è occupato nelle attività formative agevolabili. Esso, inoltre, è riconosciuto fino a un importo massimo annuale di 300mila euro per ciascun beneficiario.

Spese agevolate

Il credito d’imposta può essere usufruito dalle imprese per corsi di formazione su tecnologie previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0 come:

– big data e analisi dei dati;

– cloud e fog computing;

– cyber security;

– sistemi cyber-fisici;

– prototipazione rapida;

– sistemi di visualizzazione e realtà aumentata;

– robotica avanzata e collaborativa;

– interfaccia uomo macchina;

– manifattura additiva;

– internet delle cose e delle macchine;

– integrazione digitale dei processi aziendali.

Ambiti di applicazione

Le attività di formazione dovranno essere regolate attraverso contratti collettivi aziendali o territoriali e dovranno far riferimento ai seguenti ambiti:

– vendita e marketing;

– informatica e tecniche;

– tecnologie di produzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *